Comune di Favignana

Idroambulanza Santa Lucia: oltre 500 gli interventi effettuati alle Egadi dalla sua attivazione

Pubblicata il 02/09/2019
Dal 02/09/2019 al 31/10/2019

Sono stati oltre 500 in totale, gli interventi eseguiti dall’idroambulanza Santa Lucia nell’Arcipelago delle Egadi dalla sua inaugurazione e dal conseguente inizio dell’attività, nel 2013, ad oggi. L’idroambulanza è stata donata al Comune di Favignana dalla stilista Miuccia Prada, imprenditrice e nipote del fondatore della nota casa di moda, ed è gestita dall’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.
Inaugurata sei anni fa, è un esempio dei migliori mezzi del genere esistenti in Europa, per il salvataggio e il trasporto degli ammalati e degli infermi in mare: consente un trasporto velocissimo tra le Egadi e la terraferma, per le emergenze “primarie” e per le necessità secondarie, ed è dotata di barelle e attrezzature mediche per ogni necessità, per adulti e bambini. Si tratta di un gommone cabinato, dotato di barelle e attrezzature mediche per ogni necessità, lungo più di 11 metri, motorizzato (due motori da 250 cv) in grado di raggiungere velocità di oltre 50 nodi. Il suo valore è di circa 300 mila euro. A condurre il mezzo sono quattro operatori dell’Asp: Natale D’Amico, Claudio Catalano, Giuseppe Novara e Mario Piazza.
“Quando l’abbiamo pensata e, successivamente, ottenuta – dice il sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto – non immaginavamo che sarebbe diventata davvero così importante. Credo che sia adesso una garanzia e un mezzo efficace ed efficiente tutto l’anno per trasportare velocemente chi ha bisogno in situazioni di emergenza e i dati complessivi lo dimostrano. Un ringraziamento va al personale medico e conduttore, indispensabile per questo servizio, al Direttore generale dell’Asp, dott. Fabio Damiani, e ovviamente alla signora Miuccia Prada che con la sua donazione ci ha consentito tutto ciò”.
“Il servizio fornito dall'idroambulanza, che riveste un'importanza enorme perché assicura un immediato soccorso in mare e la prima assistenza medica - ha detto il direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani – si inserisce in un più ampio programma aziendale di rafforzamento delle misure per gli interventi in mare e nelle aree costiere delle isole in assoluta sicurezza. Il mio apprezzamento va agli operatori dei mezzi nautici di soccorso quotidianamente impegnati nel salvataggio di vite umane”.

 


Facebook Google+ Twitter