Comune di Favignana

L’Amministrazione comunale si aggiudica un finanziamento di quasi un milione di euro per i progetti di sostenibilità ed efficienza energetica

Pubblicata il 01/08/2018
Dal 01/08/2018 al 30/11/2018

L’Amministrazione comunale si è aggiudicata un importante finanziamento di quasi un milione di euro per i progetti presentati congiuntamente con l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IIA)
orientati allo sviluppo sostenibile delle isole minori.
L’isola di Favignana, così come risulta dalla graduatoria approvata con Decreto Direttoriale n. 201/CLE del 23/07/2018, relativa al bando “Interventi di efficienza energetica,
mobilità sostenibile e adattamento agli impatti ai cambiamenti climatici nelle isole minori”, è posizionata al decimo posto, ed è destinataria di un contributo pari a € 998.797,84.
Il progetto “FUTURA - Favignana Un Territorio Unico e Rispettoso dell'Ambiente”, presentato in collaborazione con il CNR-IIA, prevede di ridurre l'impatto ambientale della mobilità e i consumi di acqua, e di migliorare l'efficienza energetica di 4 edifici pubblici. In particolare, riguardo al tema “adattamento agli impatti ai cambiamenti climatici”, è prevista l’installazione di un sistema di monitoraggio e controllo delle perdite del sistema di distribuzione dell’acqua e dei relativi consumi energetici. Riguardo agli interventi di efficientamento energetico il Comune intende intervenire su alcuni edifici pubblici quali: Scuola media "Mineo", parte dell’Istituto Comprensivo “Antonino Rallo”, il Municipio di Favignana e Palazzo Florio. Tutte le utenze degli edifici pubblici e dell'illuminazione pubblica saranno collegate a un sistema di monitoraggio. Circa gli interventi di mobilità sostenibile è, invece, previsto di intervenire sul trasporto pubblico locale: in particolare saranno sostituti due degli attuali mezzi comunali con due mezzi dotati di motore ibrido.
Per quanto attiene ai progetti presentati per le isole di Levanzo e Marettimo, gli stessi sono considerati ammissibili ma ad oggi non sono stati finanziati. L’auspicio del Comune è, dunque, che possano ottenere una copertura finanziaria per lo sviluppo di attività volte a monitorare e controllare i consumi idrici ed energetici, nonché implementare un servizio di Boat sharing e di bike sharing come previsto nei progetti. "Ritengo che sia un risultato importante raggiunto grazie anche al lavoro di programmazione effettuato nei mesi scorsi - dice il sindaco Giuseppe Pagoto -. Credo sia anche giusto sottolineare la corretta attenzione da parte del Ministero dell'Ambiente sulle isole scollegate dalla rete elettrica nazionale. Siamo già al lavoro su altri bandi e opportunità per intercettare ulteriori risorse".


Facebook Google+ Twitter